La Regione Toscana sostiene le imprese che investono per la salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri edili e navali e nelle attività di logistica. In particolare dà attuazione a questi interventi tramite lo strumento finanziario del prestito a tasso zero per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, come meglio dettagliato di seguito.

 

INVESTIMENTI PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI NEI CANTIERI EDILI E NAVALI TOSCANI

Beneficiari: imprese (in forma singola o associata) e liberi professionisti che svolgono attività nei cantieri edili e navali toscani e appartenenti ai settori riportati nel bando.

Dimensione investimenti: minimo € 40.000 – massimo € 200.000

Tipologia progetti:

  • rinnovamento delle attrezzature di lavoro tali da influire positivamente sui livelli di salute e sicurezza dei lavoratori con particolare riferimento ai rischi di caduta dall’alto, caduta materiali dall’alto e rischi legati alle attività in ambienti confinati;
  • miglioramento dei rischi nella movimentazione e magazzinaggio materiali e/o materie e sostanze pericolose all’interno dell’area di attività

Gli investimenti devono possedere una componente tecnologica riferita alle priorità della Smart Specialisation Toscana (ICT e Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologie).

Modalità e % del contributo: finanziamento agevolato a tasso zero, variabile dal 50% all’80% in base alla tipologia di investimento.

 

INVESTIMENTI PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI NELLE ATTIVITÀ DI LOGISTICA DELLE IMPRESE TOSCANE

Beneficiari: imprese (in forma singola o associata) e liberi professionisti appartenenti ai settori riportati nel bando.

Dimensione investimenti: minimo € 40.000 – massimo € 200.000

Tipologia progetti:

  • miglioramento della movimentazione e magazzinaggio materiali e/o materie e sostanze pericolose all’interno dell’area di attività, oppure
  • rinnovamento delle attrezzature di lavoro tali da influire positivamente sui livelli di salute e sicurezza nelle attività di logistica che l’impresa svolge nel territorio toscano.

Gli investimenti devono possedere una componente tecnologica riferita alle priorità della Smart Specialisation Toscana (ICT e Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologie).

Modalità e % del contributo: finanziamento agevolato a tasso zero, variabile dal 65% all’80% in base alla tipologia di investimento.

 

APERTURE DEI BANDI: è possibile presentare le domande a partire dalle ore 9.00 del 2 settembre 2019, utilizzando il modello reperibile sul sito internet www.toscanamuove.it e seguendo le indicazioni riportate nei regolamenti di bando.

In allegato i provvedimenti regionali.