La Regione Toscana approva le linee guida di un bando destinato alla salute e sicurezza dei lavoratori, con specifico riguardo alla imprese che svolgono la propria attività nei cantieri edili e navali. Di seguito le principali caratteristiche della misura.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese appartenenti ai settori che rientrano nelle seguenti sezioni Ateco:

  • C 30.11.0 – cantieri navali per costruzioni metalliche e non metalliche
  • C 30.12.0 – costruzione da imbarcazioni da diporto e sportiva
  • C 33.15.0 – riparazione e manutenzione di navi commerciali e imbarcazioni da diporto (esclusi i motori)
  • C 33.20 – installazione di macchine e apparecchiature industriali
  • F – costruzioni
  • E 38.31.2 – cantieri di demolizione navali
  • N 77.32 – noleggio di macchine e attrezzature per lavori edili e di genio civile

Dimensione investimenti: minimo € 40.000 – massimo € 200.000

Tipologia investimenti:

  • rinnovamento delle attrezzature di lavoro tali da influire positivamente sui livelli di salute e sicurezza dei lavoratori con particolare riferimento ai rischi di caduta dall’alto, caduta materiali dall’alto e rischi legati alle attività in ambienti confinati;
  • miglioramento dei rischi nella movimentazione e magazzinaggio materiali e/o materie e sostanze pericolose all’interno dell’area di attività

Gli investimenti devono possedere una componente tecnologica riferita alle priorità della Smart Specialisation Toscana (ICT e Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologie).

Modalità e % del contributo: finanziamento agevolato a tasso zero fino al:

  • 70% del costo totale ammissibile degli investimenti;
  • 80% in caso di investimenti in beni materiali e immateriali riferibili agli allegati A e B della Legge di bilancio 2017 (c.d. piano “Impresa 4.0)

Apertura della misura: il bando è di prossima pubblicazione, indicativamente entro la fine del mese di giugno.

In allegato il provvedimento regionale.