07 Apr 2020

L’INPS ha emanato il messaggio, con il quale comunica la semplificazione delle modalità di gestione e compilazione del modello “IG Str Aut” (cod. “SR41”) contenente i dati per il pagamento diretto ai lavoratori delle integrazioni salariali.

Premessa

L’SR41 si sostanzia in un invio telematico di dati utili alla liquidazione della prestazione e all’accredito della contribuzione figurativa e in un documento stampabile che il datore di lavoro deve far sottoscrivere al lavorare beneficiario.

La sottoscrizione del modello da parte del lavoratore non è realizzabile nell’attuale fase emergenziale. L’Inps ha disposto l’abolizione dell’obbligo di firma da parte del lavoratore del modello cod. “SR41”.

Le condizioni soggettive oggetto di dichiarazione di responsabilità da parte del lavoratore verranno controllate d’ufficio in modo automatico.

Semplificazioni modello SR41

Il datore di lavoro o suo intermediario in fase di invio del file “SR41” dovrà indicare il numero di autorizzazione della domanda di integrazione salariale. I file SR41 verranno quindi associati in automatico alle domande di integrazione salariale.

La modalità di lavorazione automatizzata non è attuabile per i soggetti cui deve essere applicata una trattenuta sull’importo della prestazione (ad esempio: per la presenza di pensione o di provvedimenti giudiziari a favore del coniuge separato o divorziato).

Non rientrano nell’elaborazione manuale i lavoratori beneficiari a cui si applica la trattenuta sindacale, acquisita dal flusso automatizzato proveniente dalle aziende.

Sono resi non obbligatorie la compilazione di:

  • quadro D,
  • quadro E,
  • stato civile,
  • titolo di studio,
  • partecipazione a lavori socialmente utili ed eventuali periodi effettuati.

La nuova procedura ammette l’invio di flussi relativi a periodi più ampi di una singola mensilità, al fine di ridurre il numero di file “SR41” da trasmettere.