17 Feb 2020

Il datore di lavoro, in caso di licenziamento del lavoratore assunto a tempo indeterminato, deve erogare il Ticket di licenziamento.

Il Ticket è dovuto:

  • in qualsiasi caso in cui il rapporto recede senza una volontà del lavoratore.
  • anche qualora il lavoratore non abbia maturato i requisiti soggettivi per l’accesso alla NASpI,
  • quando il datore di lavoro è a conoscenza della ricollocazione del lavoratore presso altro impiego.

Il contributo, per l’anno 2020, è pari a 503,30 euro per ogni anno di lavoro effettuato, fino ad un massimo di 3 anni.

L’importo massimo del contributo è pari a 1.509,90 euro  per rapporti di lavoro di durata pari o superiore a 36 mesi.

Il contributo deve essere calcolato in proporzione ai mesi di anzianità aziendale e senza operare alcuna distinzione tra tempo pieno e part-time.

Vanno calcolati i mesi superiori a 15 giorni: la quota mensile è pari a 41,94 euro/mese.

Il contributo va versato, in un’unica soluzione, entro il giorno 16 del secondo mese successivo al licenziamento.