Bando Regione Toscana “Impresa Digitale”: apertura dal 6 settembre.

Lug 13, 2023

Print Friendly, PDF & Email

Come anticipato nella news sottostante, la Regione ha pubblicato il decreto che approva il nuovo bando Impresa Digitale (ex bando Microinnovazione/Servizi), confermando lo stanziamento di 32 milioni di euro e fissando l’apertura dalle ore 10 del 6 settembre, fino ad esaurimento risorse. Sarà possibile presentare le domande esclusivamente per via telematica sul nuovo sistema informativo “Sistema Fondi Toscana” (SFT) disponibile all’indirizzo https://sft.sviluppo.toscana.it/

Unitamente al bando Internazionalizzazione, anche questa misura sarà oggetto di approfondimento in occasione del webinar organizzato da Confindustria Toscana per il prossimo 18 luglio alle ore 15.

Clicca QUI per scaricare il testo di bando ed i relativi allegati, tra cui il Catalogo dei servizi.

******************************************************

11 luglio 2023

ANTICIPAZIONE – Prossima apertura bando regionale “Impresa Digitale”

Con delibera n.717/2023 la Regione Toscana ha adottato gli indirizzi per l’attivazione del bando “Impresa Digitale” e per l’approvazione del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane. L’azione intende sostenere e accompagnare i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese  mediante l’introduzione di tecnologie avanzate per la transizione digitale e l’economia circolare. 

Unitamente al bando Internazionalizzazione, anche questa misura sarà oggetto di approfondimento in occasione del webinar organizzato da Confindustria Toscana per il prossimo 18 luglio alle ore 15.

Le risorse stanziate per il bando Impresa Digitale ammontano a 32 milioni di euro, così suddivise su tre linee di intervento:

  • Digitale e intelligente – € 15 mln
  • Digitale e sostenibile – € 12 mln
  • Digitale e sicura – € 5 mln

Destinatari

Micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata (minimo 3 imprese), operanti nei settori di attività manifatturiero, turismo e commercio come individuati nella DGR643 del 28/07/2014.

Dimensione e durata dei progetti

Il costo ammissibile totale del progetto presentato non deve essere inferiore a 10.000 euro e superiore a 150.000 euro. In caso di aggregazioni d’imprese il costo totale del progetto ammissibile è di seguito definito in funzione del numero di imprese che costituiscono l’aggregazione:

  • fino a 5 imprese associate: Euro 120.000,00 ad impresa partecipante all’aggregazione;
  • oltre 5 imprese associate Euro 100.000,00 ad impresa partecipante all’aggregazione.

Il progetto inizia convenzionalmente dal primo giorno successivo alla data di comunicazione della concessione dell’agevolazione e dovrà concludersi entro 12 mesi (salvo eventuale proroga di massimo 3 mesi).

Tipologia di aiuti

Gli aiuti sono concessi come contributi in conto capitale e le intensità d’aiuto variano per ciascuna tipologia di servizio ammissibile e dimensione d’impresa. L’intensità d’aiuto non potrà comunque essere complessivamente superiore al 70%.

Spese ammissibili

Sono ammissibili i seguenti costi, sostenuti a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda:

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione;
  • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione compreso i canoni relativi a piattaforme software;
  • acquisizione di personale altamente qualificato.

In delibera sono riportate tre tabelle che, per ogni linea di intervento,  indicano i servizi obbligatori (classe A) e quelli integrabili (classi B e C) con i costi massimi ammissibili e le intensità di aiuto. 

Presentazione della domanda

La fase della presentazione della domanda di agevolazione sarà gestita sul portale di Sviluppo Toscana e terminerà al raggiungimento delle risorse disponibili. Non appena uscirà il decreto con i termini e le modalità di presentazione della domanda sarà nostra cura aggiornare questa pagina.

E’ possibile scaricare qui gli indirizzi del bando e il Catalogo dei servizi.

ARTICOLI CORRELATI

Pubblicato in G.U. il Decreto Aree idonee per FER

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 153 del 2 luglio, è entrato in vigore il decreto recante la “Disciplina per l’individuazione di superfici e aree idonee per l’installazione di impianti...

RICERCA