Bandi Ristori: anticipazioni e prossime aperture.

Dic 21, 2021

Print Friendly, PDF & Email

AGGIORNAMENTO DEL 27 GENNAIO 2022

La chiusura del bando Ristori a favore delle Imprese commerciali, turistiche e della ristorazione localizzate nei centri storici dei Comuni toscani è prorogata al 25 febbraio p.v. Con il decreto allegato viene inoltre ampliato l’elenco dei Comuni in zona rossa interessati dalla misura.

AGGIORNAMENTO DEL 29 DICEMBRE 2021 

La Regione Toscana ha pubblicato i regolamenti dei bandi con le modalità per accedere alle misure, qui sotto i link per scaricarli:

Bus turistici

Imprese commerciali, turistiche e della ristorazione 

Settore dei matrimoni e degli eventi privati 

Supporto per allestimento fiere, convegni, eventi 

***********************************************

Contributi a fondo perduto a parziale ristoro della riduzione dei ricavi per effetto dell’epidemia e delle conseguenti misure di contenimento adottate: questa la finalità dei bandi Ristori di prossima apertura, dedicati a micro piccole e medie imprese di alcuni settori particolarmente colpiti dall’emergenza Covid-19.

In particolare si tratta di quattro misure dedicate a:

  • imprese esercenti trasporto turistico di persone mediante autobus coperti – apertura dal 23 dicembre 2021 al 21 gennaio 2022; 
  • imprese commerciali, turistiche e della ristorazione localizzate nei centri storici dei comuni toscani – apertura dal 17 gennaio 2022 al 4 febbraio 2022;
  • imprese operanti nel settore dei matrimoni e degli eventi privati – apertura dal 10 gennaio 2022 al 31 gennaio 2022;
  • imprese esercenti attività di supporto per allestimento fiere, convegni, eventi (è incluso il settore delle lavanderie industriali) – apertura dal 10 gennaio 2022 al 31 gennaio 2022.

Il contributo sarà riconosciuto a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 sia inferiore di almeno il 30% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel periodo dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.

L’ammontare dell’aiuto è pari a 2.500 euro per impresa beneficiaria, ma può raggiungere i 10.000 euro nel caso di imprese esercenti attività di supporto per allestimento fiere, convegni, eventi e 50.000 euro per i bus turistici.

La Regione Toscana ha adottato le delibere contenenti le linee guida, in vista della prossima apertura dei bandi. Vi invitiamo a consultarle per un maggiore dettaglio dei settori ammissibili:

Bus turistici

Imprese commerciali, turistiche e della ristorazione 

Settore dei matrimoni e degli eventi privati 

Supporto per allestimento fiere, convegni, eventi 

Le modalità di accesso alla misura saranno definiti con successivo decreto regionale, di prossima adozione. Sarà nostra cura aggiornare questa pagina.

ARTICOLI CORRELATI

Prorogato il tax credit per la quotazione delle PMI.

Con l’art. 1 comma 395 della Legge di bilancio 2023, viene disposta la proroga per il 2023 del credito d’imposta per la quotazione delle PMI, con incremento del limite massimo a 500.000 euro. In...

RICERCA