Bando Inail e Artes 4.0 per innovazione e trasferimento tecnologico – BIT

Nov 10, 2022

Print Friendly, PDF & Email

INAIL e ARTES 4.0 insieme per promuovere la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro: con un bando aperto a imprese di ogni dimensione, INAIL e ARTES 4.0 incentivano progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla riduzione del fenomeno infortunistico/tecnopatico o al miglioramento delle condizione di salute e sicurezza dei lavoratori tramite l’utilizzo di tecnologie 4.0.​

Destinatari

Possono partecipare al bando i seguenti soggetti, in forma singola o in partenariati:

  • startup
  • micro, piccole e medie imprese
  • grandi imprese

Le Università e gli Organismi di Ricerca possono partecipare alle proposte progettuale non come partner,ma come fornitori di beni e servizi.

Progetti ammissibili

Per essere ammessi alla selezione, i progetti devono rientrare integralmente in una delle seguenti categorie:

  • ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
  • innovazione a favore delle PMI;
  • innovazione dei processi e dell’organizzazione.

I progetti devono includere un piano di intervento concreto e dettagliato, con un’esposizione chiara dei benefici attesi nell’ambito della prevenzione e del contrasto degli infortuni e delle malattie professionali. Le soluzioni progettate dovranno avere un livello di maturità tecnologica (Technology Readiness Level – TRL) compreso tra TRL 5, che indica una tecnologia convalidata in ambiente (industrialmente) rilevante, e TRL 8, equivalente a un sistema completo e qualificato. I progetti, inoltre, dovranno prevedere il ricorso alle competenze e alle strumentazioni di Artes 4.0 nella misura non inferiore al 20% delle spese ammissibili a copertura di servizi di ricerca contrattuale, consulenza tecnologica e supporto all’innovazione.

I progetti ammissibili al finanziamento dovranno preferibilmente essere coerenti con almeno una delle seguenti aree tematiche:

  1. Robotica e macchine collaborative;
  2. Intelligenza Artificiale;
  3. Sistemi di controllo model-based per sistemi multivariabili;
  4. Tecnologie per l’ottimizzazione real-time di processo;
  5. Applicazioni e tecnologie per archiviazione ed elaborazione di dati;
  6. Infrastrutture software di base;
  7. Tecnologie per la cyber-security;
  8. Realtà aumentata e virtuale e sistemi di telepresenza multisensoriale;
  9. Tecnologie robotiche e di realtà aumentata e di sistemi di sensori per la manutenzione predittiva e training;
  10. Sensori realizzabili con diverse tecnologie;
  11. Sviluppo e caratterizzazione materiali avanzati;
  12. Digitalizzazione e robotizzazione di processi;
  13. Tecnologie, reti e sistemi e comunicazione, wireless e wired.

Dotazione finanziaria e contributi​

La dotazione finanziaria messa a disposizione per il bando è pari a 2 milioni di euro.

Il bando prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di contributi alle imprese beneficiarie nella misura massima del:

  • 50% delle spese sostenute per progetti di ricerca industriale;
  • 25% delle spese sostenute per progetti di sviluppo sperimentale.

Il finanziamento minimo richiedibile non potrà essere inferiore a 100.000 euro né superiore a 140.000 euro per ciascun progetto.

 

Presentazione della domanda

L’assegnazione dei fondi avverrà sulla base di una graduatoria di merito, al termine di una procedura di selezione articolata in due fasi, dedicate alla verifica di ammissibilità delle domande e alla loro valutazione tecnico-scientifica. Il bando è aperto e le domande di finanziamento possono essere trasmesse fino al 16 gennaio 2023 attraverso la pagina disponibile sul sito di Artes 4.0

Per accedere al bando e alle FAQ: bando BIT

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI
RICERCA