Bando regionale per la creazione d’impresa

Nov 30, 2021

Riapre il bando regionale che supporta l’avvio di micro, piccole e medie imprese toscane, con l’obiettivo di consolidare lo sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e di destinatari di ammortizzatori sociali.

Beneficiari

Possono presentare domanda:

  • micro e piccole imprese, nonché liberi professionisti, che abbiano il carattere di impresa giovanile, femminile oppure di soggetti destinatari di ammortizzatori sociali, la cui costituzione sia avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda;
  • persone fisiche intenzionate ad avviare, entro sei mesi dalla data di comunicazione dell’ammissione della domanda, un’attività imprenditoriale di dimensione di micro o piccola impresa e definita giovanile, femminile oppure di destinatari di ammortizzatori sociali.

Le imprese e i professionisti devono esercitare un’attività economica rientrante nei Codici ATECO ISTAT 2007 elencati nel bando allegato.

Dimensioni e durata del progetto

Il valore totale del progetto di investimento non può essere inferiore a 8.000 euro e non può essere superiore a 35.000 euro. Il progetto di investimento dovrà concludersi entro il 31 gennaio 2023.

Spese ammissibili

Spese per investimenti:

  • beni materiali: impianti, macchinari, attrezzature e altri beni funzionali all’attività di impresa, opere murarie connesse all’investimento (nel limite del 50% dell’importo delle stesse);
  • beni immateriali: diritti di brevetti, licenze (esclusa l’autorizzazione a svolgere l’attività), know how e altre forme di proprietà intellettuale.

Spese per capitale circolante (nella misura del 30% del programma di investimento ammesso): spese di costituzione così come definite dal Codice Civile, spese generali (utenze e affitto), scorte.

Contributi

L’agevolazione viene concessa nella forma del microcredito a tasso zero, nella misura del 70% del costo totale ammissibile, fino ad un massimo di 24.500 euro.

La durata del finanziamento è di 7 anni (di cui 18 di preammortamento). È previsto inoltre un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi. Il rimborso avviene in rate trimestrali posticipate costanti.

Presentazione della domanda

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on line, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema gestionale disponibile al sito Internet di Toscana Muove, soggetto gestore del bando.  Il bando sarà attivo dalle ore 9.00 del 6 dicembre 2021, fino ad esaurimento fondi.

In allegato il regolamento di bando.

 

ARTICOLI CORRELATI

Bonus 200 euro: come funziona – aggiornamento

Premessa L’INPS, con il messaggio n. 2505 del 21 giugno 2022, in merito all’erogazione dell’indennità una tantum di 200 ai lavoratori dipendenti, precisa quale sia “la retribuzione erogata nel mese...

RICERCA