Conto Termico: aggiornamento del Catalogo

Ott 3, 2023

Print Friendly, PDF & Email

Il GSE ha comunicato le modalità e i tempi per la procedura di aggiornamento del Catalogo degli apparecchi domestici conformi ai requisiti richiesti dal Conto Termico.

Contesto

Torniamo sul tema del Conto Termico, meccanismo di incentivazione per famiglie, imprese e PA nato per l’incrementare l’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Tra i vari interventi agevolati ricordiamo:

• sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, anche combinati per la produzione di acqua calda sanitaria
• sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti o di riscaldamento delle serre e dei fabbricati rurali con impianti dotati di generatore di calore alimentato da biomassa
• l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e/o ad integrazione dell’impianto di climatizzazione invernale, anche abbinati a sistemi di solar cooling, per la produzione di energia termica per processi produttivi o immissione in reti di teleriscaldamento o teleraffrescamento
• sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore
• sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con sistemi ibridi a pompa di calore.

Novità

Il GSE, a cui spetta il compito di predisporre la modulistica predeterminata e semplificata per la presentazione della domanda al Conto Termico, redige anche periodicamente una lista di prodotti idonei per i quali si può usufruire di una procedura semiautomatica. Acquistando uno dei prodotti della lista, l’operatore accede a un iter semplificato per la compilazione della scheda domanda, in cui non è necessario indicare i dati relativi alla descrizione dell’apparecchio.

Con una recente Comunicazione il GSE ha fornito indicazioni in merito alle tempistiche e alle procedure previste per la prossima sessione di aggiornamento del Catalogo degli apparecchi domestici conformi ai requisiti tecnici del Conto Termico.

E’ stato fissato, con scadenze improrogabili, due finestre temporali per la presentazione dei documenti e dei dati per l’inclusione di nuovi apparecchi nel Catalogo:

  • la prima finestra temporale, dal 2/10/2023 al 12/10/2023, è funzionale esclusivamente all’invio della documentazione relativa ai prodotti presentati nella precedente sessione di aggiornamento del Catalogo, ma esclusi;
  • la seconda finestra temporale, dal 16/10/2023 al 26/10/2023, è funzionale esclusivamente alla presentazione della documentazione relativa alle richieste di inserimento a Catalogo di nuovi apparecchi.

Si ricorda l’opportunità di fornire un resoconto della documentazione complessivamente inviata per produttore e per tipologia di apparecchio, compilato come suggerito nell’esempio illustrato nel file di strutturazione delle cartelle. Il mancato invio non consentirà di verificare la consistenza effettivamente inviata.

I produttori degli apparecchi sono quindi invitati a raccogliere i file per le due diverse sessioni di invio e provvedere alla trasmissione dei documenti secondo le suddette scadenze e secondo le indicazioni riportate nei documenti allegati, di seguito specificati:

  • la comunicazione dettagliata delle tempistiche e delle modalità di aggiornamento del Catalogo;
  • il template aggiornato per la compilazione e validazione dei dati;
  • i documenti per predisporre correttamente la struttura delle cartelle;
  • il tracciato record aggiornato per la compilazione del template;
  • il modello standard per l’autocertificazione del costruttore dei componenti, comprensivo dell’allegato A (elenco puntuale degli apparecchi e dei dati tecnici utili)
  • allegato B (conversione “PCI-PCS, da utilizzarsi, eventualmente, solo per le caldaie a condensazione).

Si confermano le modalità di trasmissione via PEC al seguente indirizzo di posta elettronica GSE: info@pec.gse.it

Indipendentemente dalla dimensione dei file, la documentazione completa dovrà essere trasmessa obbligatoriamente anche attraverso la consueta piattaforma informatica “OneDrive”.

Attività di Confindustria Firenze

Gli uffici del Servizio Energia di Confindustria Firenze sono a disposizione degli associati interessati ad approfondimenti sul tema e a facilitare i rapporti con il l’area di riferimento del Gestore. 

 

ARTICOLI CORRELATI

Imprese gasivore: inizio controlli annualità 2024

Siglato il Protocollo di intesa ENEA-CSEA per i controlli documentali alle aziende gasivore beneficiare delle agevolazioni. Contesto A seguito della Determina ARERA DSME 2/2024 del 23 aprile 2024,...

RICERCA