09 Giu 2020

Con Delibera 645 del 25 maggio 2020, la Regione Toscana approva un elenco di misure anti-Covid 19 per l’adeguamento dei cantieri edili. Definito anche il modo in cui calcolare l’ammontare dei costi per le misure di sicurezza necessarie a ridurre il rischio di contagio.   

La Regione Toscana ha predisposto un vademecum sulle misure anti-Covid 19 da adottare nei cantieri di committenza pubblica oltre ad un elenco con i prezzi delle misure stesse.

Particolare attenzione è stata posta anche a come calcolare l’incidenza economica per la messa in atto delle misure anti-Covid, un aspetto necessario ed utile nel caso di appalti e procedure di gara. L’adeguamento delle misure necessarie a tutelare la salute dei lavoratori comporterà infatti alla fine un aumento dei prezzi.

La Regione ha indicato il delta in un 2 per cento in più sulle spese generali (che passano dunque dal 15 al 17 per cento) da applicare su tutte le voci di lavorazione al netto dell’utile.

Su questo aspetto specifico l’ufficio ‘Prezzari regionali’ è a disposizione per qualsiasi informazione all’indirizzo prezzariollpp@regione.toscana.it.

Il maggior costo dovrà essere calcolato sui cantieri che c’erano prima del lockdown e che ora ripartono e su quelli che si aprono adesso, solo fino al termine della fase di emergenza. Se i lavori si protrarranno oltre, i costi dovranno tornare a quelli pre-emergenza.

La documentazione in questione è anche reperibile ai seguenti link:

https://www.regione.toscana.it/-/ordinanze-della-regione-toscana

http://prezzariollpp.regione.toscana.it/