Con Ordinanza n.62, 8 giugno 2020, cessa l’obbligo di trasmettere il protocollo anti-contagio alla Regione Toscana; cessa, inoltre, l’efficacia della Ordinanza 48 del 4 maggio 2020.

Le disposizioni contenute nella nuova Ordinanza poco cambiano rispetto alle misure già messe in atto per ridurre il rischio di contagio da Covid-19; infatti sono perlopiù riproposte le disposizioni formulate nei precedenti atti. Tre le differenze che evidenziamo:

i protocolli anti-contagio che le attività economiche e produttive che da aprile in poi avevano riaperto, non dovranno più essere inviati alla Regione;

per la pulizia, disinfezione, sanificazione e areazione dei locali d’ora in poi si dovrà fare riferimento semplicemente alle indicazioni contenute nei rapporti dell’Istituto superiore di sanità Covid-19:

viene meno dell’obbligo di ingressi negli esercizi commerciali limitati ad una sola persona per nucleo familiare (questa misura era già stata cancellata con l’ordinanza numero 57 del 17 maggio).

Allegati