19 Giu 2020

La Regione Toscana ha pubblicato due nuove Ordinanze: la n. 66 dove, tra le altre cose, si conferma la validità della precedente Ordinanza n.65 sulla riapertura di alcune attività, e la n.67 dove si raccomanda di non usare più i guanti di protezione.   

A differenza di quello che può sembrare dal titolo, l’Ordinanza n.66 relativa ai centri estivi e ai campi estivi, al punto 1 si occupa anche delle attività produttive confermando i contenuti dell’Ordinanza n.65.

In sostanza, la Regione, ai sensi del DPCM 11 giugno, valuta i contenuti della sua Ordinanza n.65 e conclude, visto l’andamento epidemiologico della nostra Regione, di confermare quanto precedentemente stabilito in merito sia alla riapertura delle attività di mostre e congressi, riunioni, meeting, sale giochi e sale scommesse, cerimonie, discoteche e impianti di risalita, che alle linee guida da seguire ai fini della sicurezza.

Con l’Ordinanza n.67, si raccomanda di non usare più i guanti ma di rispettare un lavaggio minuzioso e frequente delle mani con acqua e sapone o con i gel disinfettanti.

La raccomandazione non si applica naturalmente agli ambienti di lavoro socio-sanitari e agli ambienti di lavoro in cui i guanti costituiscono dispositivo di protezione individuale.