Decreto Bollette: proroga del credito d’imposta per le imprese, ma con aliquote ridotte

Apr 4, 2023

Print Friendly, PDF & Email

In data 30 marzo 2023 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 34/2023 (c.d. decreto “Bollette”), contenente misure a sostegno delle famiglie e delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale e in materia di salute e adempimenti fiscali. Il decreto prevede all’art. 4 la conferma anche per il secondo trimestre 2023 (mesi di aprile, maggio e giugno 2023) dei crediti d’imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale, ma con una riduzione delle aliquote. Il decreto dovrà essere poi convertito in legge entro il 29 maggio 2023.

 1-Credito d’imposta energia II trimestre 2023

Tra le principali novità introdotte del “decreto Bollette” si segnala quella relativa all’estensione per il secondo trimestre 2023 dei crediti di imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale, anche se le aliquote del credito sono ridotte rispetto a quelle previste in precedenza.

Il credito d’imposta per l’acquisto di energia e gas naturale, come in precedenza, spetta qualora il prezzo di tale componente, calcolato sulla base della media riferita al primo trimestre dell’anno 2023, al netto delle imposte e degli eventuali sussidi, abbia subìto un incremento del costo per kWh superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

Ferma restando tale condizione per l’accesso al credito, questo viene riconosciuto:

  • alle imprese energivore un credito d’imposta pari al 20% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2023.
  • alle imprese non energivore, dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kW, un credito d’imposta in misura pari al 10% della spesa sostenuta per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel secondo trimestre dell’anno 2023;
  • Alle imprese gasivore, un credito d’imposta pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas naturale, consumato nel secondo trimestre solare del 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici;
  • Alle imprese non gasivore un credito d’imposta pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel secondo trimestre 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici.

La misura del credito, con il DL Bollette si è quindi ridotto di 25 punti percentuali sia per le imprese non energivore (nel primo trimestre era pari al 35%) sia per le altre imprese (nel primo trimestre era pari al 45%).

2-Modalità di utilizzo del credito

I crediti d’imposta in esame sono utilizzabili esclusivamente in compensazione nel modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97 entro il 31 dicembre 2023 e a tal fine, non si applicano i limiti annui delle compensazioni di cui agli art. 1 c. 53 della L. 244/2007 e art. 34 della L. 388/2000.

Gli stessi sono inoltre cedibili, solo per intero, dalle imprese beneficiarie ad altri soggetti, compresigli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, senza facoltà di successiva cessione, fatta salva la possibilità di due ulteriori cessioni solo se effettuate in favore di banche e intermediari finanziari iscritti all’albo. Tali crediti ceduti dovranno essere comunque utilizzati dal cessionario, con le stesse modalità ed entro lo stesso termine di cui in precedenza.

Si precisa inoltre che i crediti di imposta in esame non concorrono né alla formazione del reddito d’impresa né della base imponibile IRAP. Infine sono cumulabili con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP, non porti al superamento del costo sostenuto.

ARTICOLI CORRELATI

Pubblicato in G.U. il Decreto Aree idonee per FER

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 153 del 2 luglio, è entrato in vigore il decreto recante la “Disciplina per l’individuazione di superfici e aree idonee per l’installazione di impianti...

RICERCA