Il Decreto-legge 8 aprile 2020 n. 23, c.d. “Decreto Liquidità”, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Tra le varie misure urgenti a supporto delle imprese colpite dall’emergenza Covid-19, il decreto adotta anche una serie di interventi in materia di accesso al credito. In particolare, il provvedimento approva un set di misure a sostegno della liquidità delle imprese attraverso lo stanziamento di 400 miliardi di garanzie ed il potenziamento del Fondo di garanzia per le PMI.

In particolare, il decreto prevede:

  • il rafforzamento dell’intervento del Fondo di garanzia per le PMI a sostegno di PMI e mid cap (imprese con un numero di dipendenti fino a 499). Segnaliamo che è stato pubblicato il modulo per richiedere la garanzia fino a 25.000 euro: il beneficiario dovrà compilare il modulo (in allegato) e inviarlo per mail – anche non certificata – alla banca o al Confidi al quale si rivolgerà per richiedere il finanziamento;
  • un nuovo intervento di garanzia di SACE a copertura dei finanziamenti bancari concessi alle grandi imprese e alle imprese piccole e medie che abbiano esaurito la propria capacità di accesso al Fondo di Garanzia per le PMI;
  • una modifica del funzionamento dell’intervento di SACE per potenziare il sostegno pubblico all’esportazione delle imprese.

Per quanto riguarda la garanzia di SACE, si tratta di un nuovo intervento per la cui attivazione servono comunque ulteriori decreti di natura non regolamentare anche da parte del sistema bancario. Segnaliamo che la reale operatività di questa garanzia necessiterà di tempi più lunghi rispetto alle altre misure.

Alleghiamo un documento con il dettaglio dei singoli interventi.