Idrogeno: prossimo avviso regionale per la raccolta di manifestazioni di interesse.

Lug 12, 2022

La Regione Toscana avvierà un percorso strutturato ed informatizzato di raccolta di manifestazioni di interesse nel campo della produzione, della distribuzione e degli usi finali dell’idrogeno in Toscana. L’obiettivo è incentivare la realizzazione di progettualità di ricerca e sviluppo, formazione, investimento ambientale, produttivo o infrastrutturale di impatto territoriale nel settore dell’idrogeno.

Finalità

La raccolta delle manifestazioni di interesse permetterà, da una parte, una conoscenza più approfondita circa lo stato di attuazione di progetti e di investimenti già in corso, dall’altra l’acquisizione di nuove potenziali idee progettuali. Questo consentirà anche la creazione di una banca dati ad uso regionale, utile a fini programmatori e per attivare un’azione di orientamento per il reperimento di finanziamenti pubblici, anche nell’ambito delle risorse del PNRR.

Le manifestazioni di interesse saranno acquisite ed esaminate dalle singole Direzioni competenti per materia per verificare l’interesse regionale rispetto all’attuazione delle strategie regionali settoriali e in coerenza con gli obiettivi del PNRR, sia per promuoverle, attraverso le necessarie segnalazioni, ai Ministeri competenti nell’ambito della loro attività.

Destinatari dell’avviso

I destinatari dell’avvisto saranno, in forma singola o aggregata e a prescindere dal settore economico in cui operano:

  • micro, piccole, medie e grandi imprese, già presenti o che abbiano interesse a localizzarsi sul territorio regionale;
  • enti locali;
  • organismi di ricerca pubblici, centri di trasferimento tecnologico (laboratori di ricerca industriale, centri servizi, incubatori di impresa, dimostratori tecnologici).

Tipologia e dimensione progetti

L’avviso avrà ad oggetto la presentazione di manifestazioni di interesse per la realizzazione di programmi di attività relativi alla produzione e all’utilizzo dell’idrogeno, in particolare nei seguenti ambiti:

  • produzione di idrogeno in aree industriali dismesse;
  • utilizzo dell’idrogeno in settori hard-to-abate;
  • sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto stradale;
  • sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto ferroviario;
  • ricerca e sviluppo sull’idrogeno (produzione, sicurezza, stoccaggio, distribuzione ed usi finali);
  • trasferimento tecnologico nell’ambito delle filiere produttive regionali;
  • formazione (tecnica, universitaria e post-universitaria).

A prescindere dalla loro dimensione, le progettualità o idee progettuali potranno aver ad oggetto:

  • investimenti in attivi materiali (es. potenziamento, ampliamento o realizzazione di impianti di produzione di beni o servizi, centri direzionali, logistica);
  • investimenti di carattere ambientale connessi all’idrogeno;
  • progetti di ricerca di base, industriale, sviluppo sperimentale o innovazione;
  • realizzazione o potenziamento di infrastrutture di ricerca e centri di trasferimento tecnologico ;
  • programmi di formazione per lo sviluppo di nuove competenze o per l’aggiornamento e il potenziamento di competenze.

Procedimento

L’Avviso per la presentazione di manifestazione di interesse è di prossima pubblicazione. L’istruttoria non costituirà titolo preferenziale nelle eventuali future selezioni progettuali che dovessero essere attivate dalla Regione né valutazione di merito dei contenuti dei progetti. La partecipazione all’Avviso non determina concessione di finanziamenti.

E’ facoltà delle singole Direzione procedere, in fase istruttoria, anche a incontri con i proponenti per approfondire i contenuti progettuali.

In allegato il provvedimento regionale.

 

ARTICOLI CORRELATI
RICERCA