Sono 3 milioni di euro le risorse a disposizione del bando regionale che supporta progetti di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese toscane, la cui data di riapertura sarà comunicata dalla Regione nei prossimi giorni.

Restano pressochè invariate le caratteristiche di questa misura rispetto alle precedenti versioni, ma con qualche novità sul fronte della semplificazione delle procedure e dell’introduzione di nuove spese ammissibili connesse ad attività innovative realizzate con soluzioni virtuali.

In particolare vengono introdotte le seguenti variazioni:

  • la dichiarazione asseverata al posto della dichiarazione giurata di fronte a notaio;
  • la possibilità di proroga dei progetti di 3 mesi;
  • l’introduzione di eventuali ulteriori spese ammissibili correlate ad attività innovative per lo sviluppo dell’internazionalizzazione e/o realizzate con soluzioni gestite in ambiente virtuale.

L’aiuto è sempre concesso in regime “de minimis” e consiste in un contributo a fondo perduto, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali), nella misura massima del 50% delle spese ammissibili.

Per maggiori dettagli sulla misura rimandiamo alla nostra precedente news su questo tema.

In allegato la delibera regionale.