Con Decreto Dirigenziale la Regione Toscana approva il documento “Vaccinazione anti Covid-19 nei luoghi di lavoro – requisiti e dotazioni minimi delle sedi vaccinali”.

Dalla seconda metà di giugno, i vaccini anti Covid potranno essere somministrati anche nei luoghi di lavoro, se le dosi a disposizione lo permetteranno. Queste le indicazioni fornite da Governatore Eugenio Giani e dagli Assessori regionali alla sanità Simone Bezzini e all’economia Leonardo Marras.

Con il Decreto Dirigenziale 8164 del 14 maggio 2021, reso pubblico il 17 maggio 2021, sono stati approvati i requisiti e le dotazioni minime delle sedi vaccinali in azienda; in particolare modo sono indicate le caratteristiche:

  • Ingresso
  • Percorso
  • Accettazione
  • Sala di attesa
  • Box anamnesi
  • Box vaccinazione
  • Sala osservazione
  • Spazio deposito
  • Spazio per stoccaggio rifiuti

Viene inoltre ricordato che gli oneri finanziari per l’allestimento dei locali e per le dotazioni ricadono interamente sulle aziende, ferma restando la copertura da parte del sistema sanitario regionale dei costi della fornitura dei vaccini, dei dispositivi per la somministrazione (siringhe/aghi), della messa a disposizione di SISPC.