25 Gen 2022

Nell’ambito delle iniziative di politica industriale, il Ministero dello Sviluppo Economico, in raccordo con gli altri Stati Membri e la Commissione Europea, è impegnato nella costruzione di Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo (IPCEI) che consentono agli Stati membri di sostenere, in deroga alla normativa sugli aiuti di Stato, progetti altamente innovativi finalizzati allo sviluppo e realizzazione di prodotti e/o processi in vari settori, capaci di generare un effettivo cambiamento e ricadute positive sull’economia e sulla società.

Uno degli IPCEI riguarda la catena strategica del valore nel settore della salute: farmaci, inclusi vaccini e terapie avanzate, principi attivi e intermedi, dispositivi medici e diagnostica, biotecnologie, nanotecnologie, terapie digitali, bioinformatica, altri beni e tecnologie per la salute. 

Già da ora e fino al prossimo 28 febbraio, le imprese possono partecipare alla manifestazione d’interesse per l’IPCEI Salute, previsto dalla Missione “Ricerca e impresa” del PNRR e il cui Fondo conta su uno stanziamento complessivo di 1,5 miliardi. 

La manifestazione ha lo scopo di individuare le iniziative candidabili a partecipare all’IPCEI e invita a presentare formale interesse per progetti rispondenti a uno o più dei seguenti obiettivi, indicati a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • Prevenzione e contrasto alle crisi sanitarie e alla diffusione di malattie altamente prevalenti e/o a carattere emergenziale e che necessitano di nuove cure (cardiovascolari, oncologiche, degenerative, infettive e genetiche);
  • Innovazione di prodotto e medicina personalizzata;
  • Innovazione nei processi produttivi attraverso progetti di alta sostenibilità e digitalizzazione (ad es. smart manufacturing, Industria 4.0, robotica, drug screening and repurposing);
  • Contrasto all’antimicrobico resistenza e allo sviluppo di ceppi batterici resistenti;
  • Salute Digitale.

L’invito a manifestare interesse non è accompagnato da alcun sostegno finanziario: il progetto proposto potrà essere finanziato dalle autorità italiane solo se entrerà a far parte di un IPCEI nell’ambito di questa iniziativa, e in ogni caso ove considerato di rilevante interesse nazionale. 

Per maggiori informazioni: IPCEI Salute