Lo sportello Simest informa che sono ancora disponibili risorse nell’abito dei nuovi strumenti del Fondo 394 finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Come già dettagliato nella nostra precedente news sul tema, le misure sono molto diverse dai precedenti bandi SIMEST e prevedono tre interventi:

  1. Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale;

  2. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in paesi esteri;

  3. Partecipazione a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema.

Ricordiamo che sono ammissibili solo PMI costituite in forma di società di capitali e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Per l’intervento 3 è sufficiente aver depositato un bilancio relativo a un esercizio completo. Inoltre:

  • Intervento 1: è necessario avere un fatturato estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato dell’ultimo esercizio;

  • Interventi 2 e 3: è necessario avere per almeno il 50% un fatturato derivante dalla produzione di beni e servizi in Italia, oppure commercializzare prodotti con il marchio Italiano, anche se prodotti all’estero. 

L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato per il 75% della spese ammissibili al tasso dello 0,055% annuo e un contributo a fondo perduto per il restante 25%.

Sarà possibile presentare le domande di finanziamento fino al 31 maggio 2022, tramite accesso al portale Simest.

Consulta le FAQ.