Il progetto Rinascimento Firenze si avvia verso il suo completamento con l’apertura del quinto e ultimo bando dedicato al settore Agroindustria della Città Metropolitana di Firenze.

Ricordiamo che Rinascimento Firenze è il progetto con cui la Fondazione CR Firenze, insieme a Intesa Sanpaolo e d’intesa con il Ministero delle Finanze, mira a stimolare e sostenere finanziariamente le migliori idee imprenditoriali per il rafforzamento del tessuto economico e sociale della Città Metropolitana di Firenze.

Come per i precedenti bandi, anche questo programma vuole stimolare progetti di rilancio che abbiano un chiaro impatto sociale, ovvero che siano in grado di rilanciare l’occupazione e promuovere un sistema economico propositivo di nuove attività imprenditoriali.

RISORSE DISPONIBILI

La Fondazione ha messo a disposizione un plafond di € 1,5 milioni nella forma di contributi a fondo perduto, ai quali si aggiungono € 7,5 milioni stanziati da Intesa nella forma di prestiti d’impatto.

BENEFICIARI

Tutte le attività economiche, tra cui anche quelle sviluppate in forma giuridica di organizzazioni no-profit, classificate come micro e piccole imprese, che rispettino le seguenti condizioni:

  • abbiano almeno 5 dipendenti, comprensivi delle risorse che saranno assunte a tempo determinato e indeterminato per il tramite del progetto presentato;
  • abbiano subito una contrazione della domanda conseguente allo scoppio della pandemia da Covid-19;
  • abbiano sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze e siano iscritte presso la Camera di Commercio di Firenze;
  • presentino una visura camerale attestante l’attribuzione del proprio codice ATECO (primario e/o secondario) coerente con il settore agroindustriale.

TIPOLOGIA DI PROGETTI

Il richiedente è tenuto a presentare un progetto che illustri in modo esaustivo:

  • l’andamento della sua attività nella fase antecedente alla crisi determinata dall’emergenza legata alla diffusione del Covid-19;
  • gli effetti subiti dalla diffusione del Covid-19 e dalle misure restrittive adottate dalle autorità nazionali e locali;
  • gli interventi per rilanciare, riorganizzare, implementare la propria attività nei successivi 12-18 mesi;
  • gli obiettivi attesi del progetto in termini di key performance indicators (KPI Sociali come meglio precisati nel bando).

MODALITÀ DI INTERVENTO

Il bando mette a disposizione contributi a fondo perduto da 20.000 a 100.000 euro a impresa, ai quali si aggiunge un prestito d’impatto* concesso da Intesa Sanpaolo indicativamente compreso tra 60.000 e 500.000 euro a impresa. L’accesso a tali risorse finanziarie è condizionato al co-investimento da parte dell’impresa per un importo non inferiore al 50% del contributo a fondo perduto.

EROGAZIONE

Il contributo a fondo perduto e il prestito d’impatto saranno concessi ed erogati contestualmente in due tranche:

  • la prima tranche nella misura pari al 50% delle risorse deliberate all’avvio del progetto, previa evidenza del versamento integrale del co-investimento da parte dell’imprenditore/socio;
  • la seconda tranche nella misura del restante 50% delle risorse deliberate al completamento del progetto (entro 18 mesi).

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Il bando è aperto e la domanda di partecipazione potrà essere presentata esclusivamente attraverso la pagina dedicata fino alle ore 24:00 del 17 ottobre 2021, fatto salvo l’eventuale esaurimento del plafond di Contributi a Fondo Perduto

Per accedere al bando: Rinascimento Firenze – Agroindustria

Sono stati organizzati una serie di incontri dedicati alla presentazione dell’iniziativa, potete controllare le date disponibili e prenotarvi al LINK dedicato. 

 

*Ciascun prestito di impatto ha durata fino al 31 Dicembre 2030, con tasso d’interesse fisso pari allo 0,4% nominale annuo, senza garanzie.