Il volume, elaborato con il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, analizza i rischi derivanti dallo sprigionarsi delle fiamme e dalle esplosioni in questo settore ad elevato tasso infortunistico, fornendo indicazioni per l’attivazione delle misure di protezione

(Fonte INAIL)

Il rischio di incendio ed esplosione in edilizia dipende da molteplici variabili ed è tra i rischi più preoccupanti, sia a causa di una tutt’altro che trascurabile frequenza di accadimento sia per l’entità del danno che è ragionevole attendersi.

Nei cantieri edili, infatti, si registrano condizioni lavorative e organizzative problematiche che derivano dalla continua variazione della tipologia di lavorazioni in esecuzione, dalla presenza contemporanea di più imprese, ancorché con mansioni distinte, e da condizioni di sicurezza con standard spesso inferiori a quelli richiesti per le installazioni fisse.