Trasporto dei rifiuti e delle merci pericolose: report del webinar del 23 novembre 2022

Dic 2, 2022

Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 23 novembre u.s. abbiamo organizzato un webinar dal titolo “Obblighi per le aziende e gli operatori sul trasporto dei rifiuti e delle merci pericolose. Novità 2023 e nomina entro il 31 dicembre 2022 del Consulente Sicurezza Trasporti per le imprese che spediscono rifiuti e merci pericolose”. Pubblichiamo le slide dei relatori

Premessa

L’iniziativa di aggiornamento ambientale e indirizzata alle imprese del sistema confindustriale della Toscana e dell’Umbria è stata organizzata dal CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) in collaborazione con Confindustria Toscana e Confindustria Umbria.

La relazione è stata curata da Marco Ottaviani e da Gabriele Scibilia, esperti ed autori di pubblicazioni in materia.

Il trasporto dei rifiuti e delle merci pericolose

Il trasporto dei rifiuti e delle merci pericolose è regolato da due regimi normativi distinti che proprio nel trasporto trovano un punto di contatto. Il produttore/detentore del rifiuto che diventa lo speditore di rifiuti pericolosi ai fini del trasporto, deve applicare entrambi i regimi combinandoli tra loro.

La natura del trasporto o la finalità di riciclaggio/smaltimento dei rifiuti non riducono le attenzioni che gli operatori devono avere per evitare incidenti e danni alle persone, all’ambiente e alle cose; è previsto infatti che il personale che a vario titolo interviene nella preparazione di una spedizione/conferimento di merce pericolosa sia formato e che la formazione sia commisurata a compiti e responsabilità.

Il seminario ha illustrato il quadro normativo del trasporto di merci e rifiuti pericolosi, fornendo indicazioni operative e di gestione e identificando gli obblighi per le aziende e gli operatori in tema di classificazione, scelta degli imballaggi, marcatura ed etichettatura dei colli, documenti di trasporto e nomina del consulente ADR.

Inoltre, anticipando il periodico aggiornamento delle regole del trasporto stradale di merci pericolose, nel seminario sono state illustrate le novità che dall’anno prossimo saranno operative col nuovo accordo ADR 2023.

Gli obblighi dello speditore di rifiuti e merci pericolose

Entro il 31 dicembre 2022 le imprese che spediscono rifiuti o merci pericolose dovranno nominare un Consulente per la Sicurezza dei Trasporti di merci pericolose (CST). Le disposizioni A.D.R. citate sono previste in egual misura dal RID e dall’ADN per la gestione dei trasporti ferroviari e per vie navigabili interne. L’obbligo è adesso esteso anche alle aziende che effettuano spedizioni occasionali o di quantitativi minimi di merci e/o rifiuti pericolosi ai fini del trasporto.

ARTICOLI CORRELATI

Adozione provvedimento di sospensione e microimpresa

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con nota n. 162 del 24 gennaio 2023, ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di procedere all'adozione di un provvedimento di sospensione nei confronti...

Aggiornati alcuni modelli di prevenzione incendi

Il Ministero dell’Interno con decreto del Direttore Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del 16 gennaio 2023 ha modificato parte della modulistica relativa alla presentazione delle...

RICERCA