Truffe Facebook, come riconoscerle e come evitarle

Feb 7, 2024

Print Friendly, PDF & Email

Negli ultimi tempi, abbiamo notato e ci è stato segnalato un aumento considerevole di tentativi di truffa attraverso la piattaforma Facebook e di conseguenza Instagram. Avevamo già scritto su come evitare alcune tipologie di truffe online, oggi ci occupiamo in particolare della piattaforma di Meta

Se in azienda avete una pagina Facebook, probabilmente vi sarà capitato di ricevere molti messaggi “sospetti” via Messenger oppure tag e menzioni in cui si millantano presunti tentativi di truffa o di perdita dell’account.

I Rischi di Cadere in Truffe Online

Cedere a questi inganni potrebbe comportare la compromissione dei tuoi account, consentendo agli hacker di accedere non solo ai tuoi profili personali ma anche di diventare amministratori dei tuoi account aziendali. Ciò può tradursi in campagne pubblicitarie non autorizzate, modifiche ai budget e altri pericoli come la perdita di accesso ai canali e il furto di dati sensibili.

Come Riconoscere Tentativi di Truffa: Indicatori Chiave

Esistono per fortuna alcuni indicatori che ci aiutano a riconoscere questi tentativi di truffa e a evitare di cadere nella rete di malintenzionati

  1. Account Sospetti – Spesso, gli avvisi di truffa provengono da account appena creati con nomi strani o caratteristiche sospette. Presta attenzione ai follower, alle descrizioni e ai link di rimando.
  2. Testo con Errori e Incoerenze – Una rapida ma attenta lettura può rivelare tentativi maldestri di truffa. Testi con maiuscole casuali, errori di punteggiatura e frasi senza senso sono solo alcuni campanelli d’allarme.
  3. Link Sospetti e Accorciati – Evita di cliccare su link con domini non ufficiali o accorciati con servizi come tiny.url o bit.ly. Meta non utilizza tali pratiche.
  4. Contatti Inappropriati da Parte di Presunti Rappresentanti di Meta – Ricorda che Meta non contatta mai tramite tag o menzioni. Ignora messaggi che affermano blocchi o sospensioni dell’account se non provengono dai canali ufficiali.

5 esempi di Tentativi di Truffa via Facebook

  1. Messaggio privato con File Allegato – Spesso relativi a fantomatici Ecommerce Truffa Facebook allegato
  2. Messaggio Privato con Link. truffa facebook messaggioIn questo caso questo il link di destinazione è molto sospetto (control-helper-suite.site / meta-community-standard) 
  3. Menzione della Pagina
  4. Messaggio privato da singoli utenti
  5. Email di blocco da parte del team di Meta (o presunti tali)

Come mantenere sicuri i tuoi account: consigli pratici

La sicurezza totale potrebbe essere irraggiungibile, ma puoi adottare misure preventive. Controlla regolarmente l’indirizzo email del mittente, il tono del messaggio e verifica possibili blocchi nelle Impostazioni di Business Manager.

Hai cliccato su un link sospetto? Cosa devi fare

Se per errore hai cliccato su un link sospetto e hai rilasciato dati, cambia immediatamente le password, effettua controlli di sicurezza (metti la doppia autenticazione tramite smartphone)  e contatta l’assistenza di Meta per una procedura di controllo ed eventualmente bonifica.

Conclusioni: Assistenza Facebook e linee guida generali

Riconoscere e evitare tentativi di truffa online è essenziale per la sicurezza dei tuoi account personali e delle risorse collegate. Purtroppo i sistemi di controllo di Meta su questo tipo di attività hanno gravi lacune anche se vengono messi a disposizione alcuni link utili dal Centro Assistenza di Meta:

In sintesi presta attenzione agli indicatori chiave e adotta pratiche preventive per proteggere la tua presenza digitale. La sicurezza va al di là del tuo account personale; coinvolge tutte le risorse gestite attraverso di esso (account aziendali inclusi). Non sottovalutare mai la tua sicurezza online.

ARTICOLI CORRELATI

Scaffalature industriali

Dal nostro portale di RSPPITALIA.com un approfondimento sulla sicurezza delle scaffalature industriali. I colleghi della Associazione AISEM-ANIMA hanno pubblicato un focus sulle scaffalature...

RICERCA