Tutela della proprietà intellettuale: aperto il Fondo per le PMI 2023.

Apr 27, 2023

Print Friendly, PDF & Email

Il Fondo Ideas Powered for business supporta le micro, piccole e medie imprese nella protezione dei diritti di proprietà intellettuale (PI) e può interessare un’ampia varietà di risorse, tra cui marchi, disegni e modelli, brevetti e varietà vegetali. Il Fondo per le PMI è un’iniziativa della Commissione europea attuata dall’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO).

Destinatari

L’obiettivo del Fondo è sostenere finanziariamente le micro, piccole e medie imprese che intendono:

  • beneficiare di un servizio di pre-diagnosi della PI (IP Scan) e/o
  • proteggere direttamente i loro marchi, disegni e modelli mediante sistemi nazionali, regionali, europei o internazionali.

Attività ammissibili

VOUCHER 1 – servizio di pre-diagnosi della PI (IP Scan):

  • rimborso del 90 % per un servizio di pre-diagnosi della PI (IP Scan) fornito da un ufficio di PI nazionale dell’UE. Il servizio deve essere richiesto all’ufficio nazionale di PI del paese in cui ha sede l’impresa, a condizione che tale ufficio offra il servizio nell’ambito dell’iniziativa del Fondo per le PMI. Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina web di IP Scan.

VOUCHER 2 – marchi e disegni o modelli:

  • rimborso del 75 % delle tasse versate (comprese le tasse di domanda, per classe, di esame, di registrazione, di pubblicazione e di differimento della pubblicazione)  per marchi, disegni e modelli depositati presso l’EUIPO e gli uffici di PI degli Stati membri.
  • rimborso del 50 % sulle tasse di base, sulle tasse di designazione e sulle tasse di designazione successiva per le domande di marchi, disegni e modelli al di fuori dell’UE.

VOUCHER 3 – brevetti:

  • rimborso del 75 % sulle tasse per una relazione di ricerca di anteriorità. Prima di presentare una domanda di brevetto, la relazione deve essere condotta da un ufficio di PI nazionale di uno Stato membro dell’UE;
  • rimborso del 75 % sulle tasse per la fase precedente alla concessione dei brevetti (deposito, ricerca ed esame), per la concessione e per la pubblicazione per la protezione nazionale in uno Stato membro dell’UE;
  • rimborso del 75 % sulle tasse di deposito e ricerca dei brevetti europei depositati presso l’Ufficio europeo dei brevetti (UEB). Sono escluse tutte le altre tasse relative a un brevetto europeo.

VOUCHER 4 – ritrovati vegetali:

  • rimborso del 50 % sulle tasse di deposito online per una privativa comunitaria per ritrovati vegetali a livello UE.

Importo del voucher

L’importo massimo rimborsabile per PMI è:

  • 1.350 euro per le attività relative all’IP Scan;
  • 1.000 euro per le attività relative a marchi, disegni e modelli;
  • 1.500 euro per le attività relative ai brevetti;
  • 225 euro per le domande online di privativa comunitaria per ritrovati vegetali.

Presentazione delle domande

Le fasi da seguire per presentare domanda di contributo sono le seguenti:

  • Fase 1: i richiedenti devono presentare domanda e non avviare alcuna attività di pre-diagnosi della PI o di registrazione dei diritti di PI;
  • Fase 2: i richiedenti saranno informati dell’esito che, se positivo, darà inizio al periodo di attivazione del voucher pari a 2 mesi a decorrere dal giorno successivo alla data di notifica dell’aggiudicazione dello stesso;
  • Fase 3: i beneficiari possono iniziare il periodo di attuazione, che dura massimo 6 mesi, e quindi svolgere le attività di PI relative ai voucher concessi;
  • Fase 4: i beneficiari richiedono il rimborso delle spese sostenute a fronte delle attività di PI svolte, fino al limite dell’importo del o dei voucher ottenuti.

Sarà possibile presentare domanda fino all’8 dicembre 2023, salvo esaurimento delle risorse finanziarie. Le domande vengono valutate settimanalmente ogni venerdì in base all’ordine cronologico di invio. La valutazione e relativa notifica dei risultati sarà effettuata entro dieci giorni.

E’ possibile presentare domanda attraverso l’apposita pagina sul sito ufficiale EUIPO.

ARTICOLI CORRELATI

Imprese gasivore: inizio controlli annualità 2024

Siglato il Protocollo di intesa ENEA-CSEA per i controlli documentali alle aziende gasivore beneficiare delle agevolazioni. Contesto A seguito della Determina ARERA DSME 2/2024 del 23 aprile 2024,...

RICERCA