Il Ministero dello Sviluppo Economico, in attuazione del Decreto Crescita, stanzia 100 milioni di euro e apre un bando finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, attraverso la realizzazione di progetti diretti all’implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

Beneficiari: micro, piccole e medie (in forma singola o associata) del settore manifatturiero, servizi, commercio e turismo. Le imprese inoltre devono aver conseguito, nell’esercizio cui si riferisce l’ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100.000 euro.

Attività ammissibili: progetti diretti alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi dei soggetti proponenti mediante l’implementazione di

  • tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0 (advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics);
  • tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate:
    – all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori;
    – al software;
    – alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
    – ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

I progetti devono prevedere la realizzazione di attività di innovazione di processo o dell’organizzazione oppure investimenti.

Dimensione e durata dei progetti: minimo 50.000 euro e massimo 500.000 euro, con durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

Tipologia di aiuto: le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale pari al 50%, articolata come segue:

  • 10% sotto forma di contributo;
  • 40% come finanziamento agevolato della durata di 7 anni

Apertura del bando: le domande di accesso alle agevolazioni, concesse mediante procedura valutativa a sportello, potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 15 dicembre 2020 tramite accesso alla piattaforma informatica di prossima attivazione. I progetti pervenuti saranno ammessi alla fase istruttoria sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione.

Decreto e allegati.