28 Lug 2021

La proposta di rendere obbligatoria la vaccinazione contro il Covid-19 -per almeno alcune categorie di lavoratori- e l’introduzione della cosiddetta “Green pass, hanno aperto un dibattito tra le parti sociali sulla obbligatorietà di questi strumenti e sul “diritto di libertà” evocato dai movimenti “no vax”: alcune prime considerazioni.

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente