22 Apr 2021

In collaborazione con RSPPITALIA.com, PERLAB e Cosefi, il 31 marzo u.s. abbiamo organizzato un webinar sulla valutazione del rischio stress lavoro-correlato; riportiamo gli interventi dei relatori.

L’evento del 31 marzo si inserisce in un più ampio percorso rinnovato di informazione sulla salute e sicurezza sul lavoro cominciato due anni fa che vede Confindustria Firenze e la sua Agenzia formativa affiancare le imprese nella verifica documentale ed organizzativa sugli adempimenti concernenti questa importante disciplina.

L’attuale emergenza sanitaria ha fortemente influenzato l’organizzazione del lavoro (tempi, metodi, luogo, relazioni, uso di tecnologie), il Protocollo del 24 aprile 2020 (oggi aggiornato con il Protocollo del 6 aprile 2020) ha aiutato e sta aiutando gli imprenditori a tenere il Covid-19 lontano dalle imprese o nei casi di contagio, di contenerlo e gestirlo.

Ci dobbiamo però ricordare che il D.Lgs. 81/2008 obbliga i datori di lavoro a valutare tutti i rischi e proprio in questo momento difficile per le motivazioni sopra accennate non possiamo dimenticare la valutazione dello stress lavoro-correlato. I vecchi strumenti per misurare lo stress lavoro-correlato non sono più adatti per valutare i nuovi rischi legati alla pandemia: technostress, lavoro a distanza, isolamento sociale, etc.

Lo stress da lavoro correlato è la percezione di squilibrio che un lavoratore avverte quando le sue capacità non sono commisurate alle richieste dell’ambiente lavorativo.

Si tratta di una problematica in ascesa tra i lavoratori e le aziende non possono certo sottovalutarla: ecco perché è necessario parlare di “valutazione del rischio” come elemento essenziale per preservare la salute del lavoratore e la produttività aziendale.

Confindustria Firenze Formazione, in collaborazione con PERLAB, ha messo a punto un servizio di valutazione stress lavoro-correlato con i seguenti obiettivi:

  • Tutelare il “Sistema della Sicurezza”, dal datore di lavoro, ai lavoratori, all’ impresa.
  • Diffondere la cultura della prevenzione e la promozione dei valori del rispetto e della cura della sicurezza.
  • Affiancare i titolari d’azienda, RSPP, HSE & HR e supportarli nelle loro attività.
  • Analizzare da una «visuale diversa» le dinamiche aziendali.

Per saperne di più CLICCA QUI