22 Nov 2017

 

Per opportuna conoscenza si  riporta il Comunicato diffuso il  21 novembre 2017  dall ’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a tutti gli  uffici periferici, con il quale è stata notificata  l’adesione della repubblica dell’India alla Convenzione TIR.

“ Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, che agisce in qualità di    depositario per la Convenzione TIR, ha comunicato che in data 15 giugno del 2017 il Governo della Repubblica dell’India ha depositato i suoi strumenti di adesione alla Convenzione TIR del 1975.

In conformità con l’articolo 53, comma 2, la Convenzione in questione entrerà in vigore in India il 15 dicembre 2017.

La Repubblica dell’India, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 58 (riserve) della Convenzione TIR, ha dichiarato che non si considera vincolata dai paragrafi da 2 a 6 dell’articolo 57 ( risoluzioni delle controversie) della Convenzione medesima.”

Si rammenda che il regime TIR, di cui alla convenzione internazionale del  14 novembre 1975, consente di semplificare le formalità doganali ai valichi di frontiera, per le merci trasportate via strada su apposito veicolo, scortate da uno speciale documento di garanzia denominato Carnet TIR, fornito a richiesta dalla Camera di Commercio di uno dei paesi aderenti, ed appositamente vidimato dalla dogana di partenza.