AGGIORNAMENTO – La Regione ha approvato un decreto che posticipa l’apertura del bando per la filiera del turismo dalle ore 9.00 dell’8 ottobre 2020 alle ore 9.00 del 15 ottobre 2020. In allegato il provvedimento.

La Regione Toscana pubblica un bando rivolto alle imprese della filiera del turismo, in particolare per agenzie di viaggio, guide turistiche e il sistema dei collegamenti (taxi, noleggio con conducente, noleggio bus). La misura fa parte del pacchetto di  aiuti finalizzati al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19 e si colloca all’interno della riprogrammazione del POR FESR, anticipata con nostra precedente news.

Dotazione finanziaria:

  • 3 milioni di euro per le agenzie turistiche e le guide;
  • 2 milioni di euro per i tassisti, i noleggi con conducente, noleggio bus turistici ed altre attività di trasporto terrestre.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese e professionisti, aventi la sede principale o almeno una unità locale ubicata nel territorio regionale, operanti nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco Istat:

  • 79.1 Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator
  • 79.90.20 Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
  • 93.19.92 Attività delle guide alpine
  • 49.32 Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente
  • 49.39.09  Altri trasporti terrestri di passeggeri nca

Intensità dell’aiuto: contributo a fondo perduto, a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2020 al 31 agosto 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2019 al 31 agosto 2019.

L’agevolazione è calcolata sulla riduzione di fatturato e di corrispettivi registrata, applicando le seguenti percentuali e nel rispetto delle seguenti soglie:

  • 20% per microimprese e professionisti, con contributo minimo di € 1.000 (anche qualora il 20% della riduzione di fatturato e corrispettivi fosse inferiore all’importo di € 1.000) e massimo di € 3.000; 
  • 15% per tutte le altre imprese, con contributo minimo di € 2.000 (anche qualora il 15% della riduzione di fatturato e corrispettivi fosse inferiore all’importo di € 2.000) e massimo di € 4.000.

Presentazione della domanda: la domanda di agevolazione è redatta esclusivamente on line sul sito di Sviluppo Toscana a partire dalle ore 9.00 del 15 ottobre 2020. Ciascun proponente può presentare più di una domanda purché complessivamente non siano superati i massimali di investimento di cui sopra. Le risorse disponibili sono assegnate ai beneficiari in base all’ordine cronologico di ammissione all’agevolazione e nei limiti della disponibilità dei fondi.

In allegato i provvedimenti regionali.