Riapre dal 17 novembre il bando che supporta progetti di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese toscane. Come anticipato nella nostra precedente news sul tema, la Regione Toscana ha emesso il provvedimento che decreta l’attivazione della misura con l’obiettivo di incentivare le imprese ad operare nell’ambito di mercati internazionali esterni all’Unione Europea.

Destinatari

Micro, piccole e medie imprese, in forma singola e associata, esercitanti un’attività economica primaria che corrisponda a uno dei Codici Ateco riportati nel bando (in allegato).

Progetti finanziabili

Il progetto deve prevedere investimenti rivolti a Paesi esterni all’Unione Europea consistenti nell’acquisizione di servizi qualificati relativi alle seguenti attività:

  • Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale: oltre a fiere e saloni internazionali da svolgersi in paesi esterni all’UE, è ammessa anche la partecipazione a fiere e saloni in ambito UE purché di rilevanza internazionale. Gli eventi con sede in Italia sono elencati nel Calendario fieristico nazionale (in allegato).
  • Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero
  • Servizi promozionali
  • Supporto specialistico all’internazionalizzazione
  • Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Per un dettaglio delle spese si rimanda all’estratto del Catalogo dei Servizi avanzati e qualificati (allegato 2 contenuto nel bando allegato).

Dimensione e durata dei progetti

I progetti dovranno prevedere un investimento minimo di 10.000 euro e massimo di 150.000 euro. Nel caso di aggregazioni di imprese l’investimento minimo è pari a 30.000 euro e quello massimo a 1 milione di euro.

Le spese ammissibili sono quelle sostenute dopo la presentazione della domanda, con la sola eccezione delle spese per la partecipazione a fiere sostenute dal 23 febbraio 2020.

I progetti dovranno avere durata massima di 8 mesi, con possibile proroga di 3 mesi.

Tipologia di aiuto

Contributo in conto capitale in percentuale che varia dal 30% al 50% in base alla dimensione d’impresa e alla tipologia di progetto.

Apertura del bando e selezione dei progetti

Sarà possibile presentare le domande dal 17 novembre alle ore 12:00 con chiusura il successivo 2 dicembre alle ore 17:00, previo accesso al sistema informatico https://accessosicuro.sviluppo.toscana.it/bandi/ tramite identità digitale (CNS/CIE/SPID).

La selezione prevede una prima fase in cui saranno attribuiti i punteggi di selezione e premialità e una seconda fase in cui saranno verificati i requisiti formali limitatamente ai progetti collocati, in ordine di punteggio, in posizione utile rispetto alla disponibilità delle risorse.

In allegato i provvedimenti regionali.