Interpelli del Ministero dell’Ambiente su: rifiuti del comparto orafo, rifiuti sanitari sterilizzati, recupero dei rifiuti e autorizzazioni ambientali

Apr 15, 2024

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato quattro istanze di interpello chiarendo l’interpretazione su diversi argomenti inerenti alla gestione dei rifiuti e alle autorizzazioni integrate ambientali.

Gli interpelli

Interpello n.43348 del 6 marzo 2024 “Gestione dei rifiuti sanitari sterilizzati”.

Interpello n.43350 del 6 marzo 2024 “Applicazione della disciplina dell’articolo 184-ter del d. lgs. 152/06 agli impianti orafi”.

Interpello n.43443 del 6 marzo 2024 “Chiarimenti in merito alle attività di messa in riserva R13 a seguito di lavorazione in R12 allegato C parte IV, D. Lgs. 152/06”.

Interpello n.61172 del 29 marzo 2024 “Individuazione dei limiti di emissione in atmosfera per i TCOV in impianti ricadenti nel la categoria 6.7 dell’allegato VIII alla Parte Seconda del D.lgs. 152/06”.

Interpello n.65777 del 8 aprile 2024 “Trattamento di rifiuti presso impianti di depurazione delle acque reflue urbane: definizione dell’ambito di applicazione dell’articolo 110 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”.

Introduzione

L’art. 27 del decreto-legge n. 77 del 31 maggio 2021 ha introdotto, all’art. 3 septies del D.lgs. 152/2006, l’istituto dell’interpello in materia ambientale, che consente di inoltrare al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica istanze di ordine generale sull’applicazione della normativa statale in materia ambientale. Una possibilità riconosciuta a Regioni, Province autonome di Trento e Bolzano, Province, Città metropolitane, Comuni, associazioni di categoria rappresentate nel Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro e associazioni di protezione ambientale a carattere nazionale o presenti in almeno cinque regioni o province autonome.

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

ARTICOLI CORRELATI

RENTRI – Formazione alle imprese: calendario

Nell’ambito delle attività di supporto tecnico operativo al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, l’Albo Nazionale gestori ambientali e Unioncamere hanno organizzato una serie di...

Direttiva (UE) 2024/1203 sui crimini ambientali

Segnaliamo che è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 30 aprile 2024, la Direttiva (UE) 2024/1203 sulla tutela penale dell'ambiente, che fissa norme minime a livello UE...

RICERCA