30 Mar 2022

Premessa

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato una nota, con la quale ha fornito alcune indicazioni per effettuare la comunicazione utilizzando la nuova applicazione, presente su Servizi Lavoro e accessibile ai datori di lavoro e soggetti abilitati tramite SPID e CIE.

La nuova procedura è operativa dal 28 marzo 2022.

Nuove specifiche

Con riguardo al “termine entro il quale sarà conclusa l’opera o il servizio”, il modello permette di scegliere tre distinte ipotesi, entro:

  • 7 giorni,
  • 15 giorni
  • 30 giorni.

Nell’ipotesi in cui l’opera o il servizio non sia compiuto nell’arco temporale indicato sarà necessario effettuare una nuova comunicazione.

Periodo transitorio

L’ispettorato avverte che fino al 30 aprile 2022 sarà comunque possibile continuare ad effettuare la comunicazione anche a mezzo e-mail.

A  decorrere  dal  1°  maggio  2022 l’unico  canale  valido  per  assolvere  all’obbligo comunicativo sarà quello telematico messo a disposizione dal Ministero del lavoro e non saranno ritenute valide – e pertanto sanzionabili – altre forme di comunicazione.