Viste le situazioni di criticità derivanti dalla contingenza della situazione attuale, la Regione Toscana ha emesso una ordinanza, al fine di non interrompere i flussi di raccolta differenziata e favorire il completamento della filiera di smaltimento e recupero dei rifiuti.

Nell’atto si ricorrere ad alcune specifiche azioni quali:

  • ampliare la capacità di stoccaggio, in tutti i casi in cui ciò sia possibile in condizioni di sicurezza, soprattutto per i gestori del servizio pubblico
  • consentire la possibilità di nuove destinazioni dei rifiuti;
  • consentire che gli impianti finali vengano autorizzati fino al massimo della potenzialità, laddove quest’ultima sia stata oggetto di valutazione

Si rimanda ad una lettura puntuale della norma che riportiamo in allegato.