Francesca VannucchiScaramuzzi Team Girovagare Viaggi Sas si racconta

 

“Aggiornarsi, informarsi, sapere interpretare tempi e mode, anticipare le tendenze. Per essere vincente un’impresa deve essere sempre un passo avanti. A cosa? Ai concorrenti. C’è poco da fare, o si è digitali e si ha la freschezza e l’innovazione delle giovani menti, o si rimane indietro. Soprattutto nel mio campo, quello dell’organizzazione eventi, dove tutto è sempre in evoluzione”.

Francesca Vannucchi, giovane imprenditrice di seconda generazione e proprietaria di Scaramuzzi Team Girovagare Viaggi è una attiva socia del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze.
Sempre radiosa e sorridente, ma decisa, nell’azienda di famiglia Francesca ci è cresciuta ed oggi è una giovane imprenditrice di successo, che incarna perfettamente lo spirito operoso dei Giovani Imprenditori fiorentini: lavoro di squadra – anche divertendosi – con l’obbiettivo di investire in modo ottimale e proficuo il proprio tempo e le proprie risorse, per il bene e il futuro delle giovani imprese fiorentine (e anche della propria).

“Mi piace essere organizzata, per deformazione professionale o per forma mentis. Il mio è un lavoro dove la selezione è dura e spietata: se sbagli non c’è possibilità di replica. Un evento riesce oppure no. Il feedback dei clienti è la vera discriminante: o il tuo lavoro è piaciuto o hai perso il cliente!”

“Questo è uno stimolo maggiore per curare, con ancora più attenzione, ogni dettaglio degli eventi che io e la mia squadra decidiamo di seguire. Mia madre, 30 anni fa, iniziò con questa dedizione alla precisione, io non sto facendo altro che seguire il suo esempio, sfruttando al meglio uno strumento prezioso, il passaparola: più lavori bene, offri soluzioni e soddisfi le aspettative dei clienti, maggiore sarà il ritorno in un futuro. Per chi fa un lavoro come il mio, ogni evento è un “investimento”, è un altro modo di intendere il termine investimento”.

Tradurre questo investimento, in lavoro è la sfida che Francesca Vannucchi e il suo team accettano ogni giorno. “Siamo alla continua ricerca di nuove idee, quelle vincenti che sono utili sia per la realizzazione di un determinato evento, che per la risoluzione di grossi imprevisti che si possono presentare durante l’organizzazione. Non bisogna mai farsi trovare impreparati. Razionalità e lucidità aiutano, ma soprattutto mai demoralizzarsi”.

“C’è voluto tempo ma adesso ho costruito un buon bagaglio di esperienza, è da quanto avevo 16 anni che ho cominciato ad aiutare mia madre in azienda, e in questo difficilissimo 2020 sta tornando utile metterlo in pratica. Il nostro settore è quasi completamente fermo da mesi e lo sarà ancora, temo, per parte del 2021, noi però non siamo rimasti con le mani in mano. Per quello che si può lavoriamo, su cosa? Organizzando eventi e congressi online, aggiornandoci, informandoci e cercando spunti per il futuro, progettando concretamente ciò che potremo mettere in atto una volta che potremo ripartire. Non si devono mai subire le situazioni ma sempre reagire. E trovare soluzioni!”