Un nuovo ciclo di tre incontri gratuiti, promossi da CONAI con la collaborazione di Confindustria Firenze per approfondire il tema “Aggiornamento sugli adempimenti di gestione rifiuti e l’attuazione del pacchetto economia circolare”: si concluderà così il modulo di seminari on-line che, nel corso del 2020, ha aiutato le imprese aderenti a Confindustria Firenze a orientarsi fra le tante novità in materia di gestione dei rifiuti e degli imballaggi. 

Tutte le aziende associate potranno seguire anche gli ultimi tre corsi in diretta streaming durante il mese di novembre: un’occasione utile e gratuita di formazione e aggiornamento per dirigenti aziendali, funzionari degli uffici acquisti e amministrativi, professionisti che svolgono consulenza fiscale ed amministrativa.

Dopo le sessioni di settembre e ottobre, gli appuntamenti di novembre saranno tre.

Si inizia mercoledì 11 con un intervento a tema “Attuazione delle Direttive Circular Economy: le questioni aperte sulla riforma delle norme sui rifiuti e le possibili soluzioni”.

Link d’iscrizione https://hyperedizioni.webex.com/hyperedizioni-it/onstage/g.php?MTID=ef2453aa80ed56930b1c6464a493a04d7 

Secondo appuntamento mercoledì 18 con una lezione dedicata a “La documentazione della produzione e gestione dei rifiuti: Registro cronologico dei rifiuti e FIR”.

Link d’iscrizione https://hyperedizioni.webex.com/hyperedizioni-it/onstage/g.php?MTID=e638bacafcdf1e018e5a2c4f891922595

Terzo ed ultimo appuntamento il 25 novembre, durante il quale si parlerà de “I CAM (Criteri minimi ambientali) d’interesse per le imprese negli appalti pubblici”.

Link d’iscrizione https://hyperedizioni.webex.com/hyperedizioni-it/onstage/g.php?MTID=e2fe1c6f323443474b0fd06e83da81f2b

Tutti i corsi inizieranno alle 10:30 e avranno una durata di circa novanta minuti.

La formazione sul territorio che il Consorzio Nazionale Imballaggi in collaborazione con Confindustria Firenze porta avanti da anni per promuovere cultura e sensibilità ambientale è pronta a ripartire nel 2021, con nuovi corsi e nuove tematiche che saranno comunicate all’inizio del prossimo anno.