Sgravi tariffari sul consumo di acqua a seguito dell’alluvione del 2 novembre 2023

Gen 4, 2024

Print Friendly, PDF & Email

Con il Decreto del direttore dell’Autorità Idrica Toscana n. 177 del 22 dicembre 2023 “Applicazione sgravi tariffari per le utenze colpite dagli eventi alluvionali del 2 novembre 2023”, sono decurtati gli extra-consumi per le famiglie e le imprese colpite dall’alluvione dello scorso novembre.

Il Decreto del direttore dell’Autorità Idrica Toscana n.177/2023 istituisce un’agevolazione temporanea finalizzata a rispondere al maggior consumo di acqua potabile che si è reso necessario per la pulizia dei locali alluvionati, azzerando la relativa spesa. Il maggiore consumo di acqua per pulire abitazioni, garage, piazzali delle imprese e altro, non sarà addebitato.

L’agevolazione, infatti, annulla la parte variabile della tariffa sui consumi eccedenti il consumo storico registrati nel 2023 o, se in possesso di Publiacqua, sul periodo di consumo misurato tramite lettura e che intercorre tra una lettura effettuata prima del 2 novembre 2023 e una lettura almeno successiva al 1° dicembre 2023, rapportando il consumo storico a tale periodo di lettura.

Le utenze che hanno diritto all’agevolazione sono quelle localizzate nelle aree individuate dal Commissario delegato per gli interventi di protezione civile.

Possono arrivare, nel frattempo, bollette con costi superiori a quelli mediamente pagati e dovuti proprio al consumo di acqua per la pulizia dei propri beni alluvionati, però gli utenti (cittadini e imprese) riceveranno il prima possibile la decurtazione di tali costi dalle bollette da parte del Gestore del servizio pubblico (Publiacqua S.p.A. e Acque S.p.A.).

Inoltre, chi vorrà, potrà rinviare il pagamento delle bollette senza alcuna penalizzazione, mentre, per gli utenti che vorranno pagare la bolletta, l’agevolazione sarà restituita come conguaglio sui prossimi consumi.

(Fonte Publiacqua S.p.A.)

ARTICOLI CORRELATI

Direttiva sui Crimini ambientali

Il 20 maggio u.s. sono entrate in vigore le nuove norme dell’UE che estendono e inaspriscono l’elenco dei reati ambientali nell’Unione europea (UE) attraverso il diritto penale. Come anticipato con...

RICERCA