Accesso alla Pensione: Opzione donna

Gen 14, 2022

Print Friendly, PDF & Email

Indice dei contenuti

Premessa

La legge di bilancio 2022 ha prorogato di un ulteriore anno la possibilità di accesso alla pensione con le regole previste per “opzione donna”.

L’Inps con messaggio ha fornito le indicazioni operative.

Indicazioni Operative

La legge di Bilancio ha esteso la possibilità di accedere al trattamento pensionistico anticipato c.d. opzione donna alle lavoratrici che abbiano perfezionato i requisiti entro il 31 dicembre 2021.

Le lavoratrici, entro il 31 dicembre 2021, devono:

  • aver maturato un’anzianità contributiva minima di 35 anni;
  • un’età anagrafica minima di 58 anni se lavoratrici dipendenti e di 59 anni se lavoratrici autonome.

Per il perfezionamento del requisito contributivo è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurata.

Il diritto alla decorrenza della pensione si consegue trascorsi:

a) 12 mesi dalla data di maturazione dei previsti requisiti, nel caso in cui il trattamento pensionistico sia liquidato a carico delle forme di previdenza dei lavoratori dipendenti;

b) 18 mesi dalla data di maturazione dei previsti requisiti, nel caso in cui il trattamento sia liquidato a carico delle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi.

Il trattamento pensionistico in esame, relativamente alle lavoratrici che hanno perfezionano i prescritti requisiti entro il 31 dicembre 2021, può essere conseguito anche successivamente alla prima decorrenza utile.

Tenuto conto della data del 1° gennaio 2022, di entrata in vigore della legge n. 234 del 2021, la decorrenza del trattamento pensionistico non può essere comunque anteriore:

  • al 1° febbraio 2022, per le lavoratrici dipendenti e autonome la cui pensione è liquidata a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive della medesima, 
  • al 2 gennaio 2022, per le lavoratrici dipendenti la cui pensione è liquidata a carico delle forme esclusive della predetta assicurazione generale obbligatoria.

Le domande di pensione sono state aggiornate e devono essere presentate con le consuete modalità.

 

ARTICOLI CORRELATI

Innalzamento Fringe Benefit per il 2022

Premessa L’art. 12 del D.L. n. 115/2022 aveva innalzato, esclusivamente per l’anno 2022, il limite di esenzione fiscale e contributiva per i c.d. fringe benefit di cui all’art. 51, comma 3, del TUIR...

RICERCA