23 Set 2021

L’Inps – con la circolare n. 137 del 17 settembre 2021 – ha fornito chiarimenti e istruzioni per il corretto calcolo del contributo NASpI, conosciuto anche come ticket di licenziamento, che è disciplinato dalla legge 28 giugno 2012, n. 92, all’articolo 2, commi da 31 a 35.

 

In evidenza

I criteri di calcolo del contributo NASpI sono definiti dall’articolo 2, comma 31, della suddetta legge, il quale stabilisce – come riportato in premessa nella circolare Inps in questione – che il contributo è pari al “41 per cento del massimale mensile di ASpI [oggi NASpI] per ogni dodici mesi di anzianità aziendale negli ultimi tre anni”.

Inps specifica, pertanto, che al fine di determinare l’esatto importo per il ticket licenziamento NASpI 2021, è necessario prioritariamente determinare l’anzianità lavorativa del lavoratore cessato; il contributo è quindi scollegato dall’importo della prestazione individuale e, conseguentemente, lo stesso è dovuto in misura identica a prescindere dalla tipologia di lavoro, che esso sia part-time o full-time.

 

Calcolo contributo NASpI

L’importo dovuto è pari al 41% del massimale mensile NASpI per ogni 12 mesi di durata del rapporto di lavoro; per i periodi di lavoro inferiori all’anno il contributo deve essere determinato in proporzione al numero dei mesi di durata del rapporto di lavoro per un massimo di 36 mesi.

Il massimale mensile viene specificato annualmente dall’Inps con apposita circolare.

 

Contributo NASpI licenziamenti collettivi

La circolare n. 137 offre anche alcuni esempi di calcolo del contributo e si sofferma in particolare sulle ipotesi di calcolo nei licenziamenti collettivi.

Si riporta, al proposito, una tabella riassuntiva:

Quanto costa licenziare nel 2021

 

Per un mese

Per un anno

Per tre anni

Tutti i datori di lavoro, licenziamenti individuali

45.62€

 547,51€

1.642.54€

Impresa cigs con accordo sindacale, licenziamenti collettivi

91.25€

1.095.02€

3285.06€

Impresa cigs senza accordo sindacale, licenziamenti collettivi

273.75€

3285.06€

9.855.18€

Impresa no cigs con accordo sindacale, licenziamenti collettivi

45.62€

547.51€

1.642.54€

Impresa no cigs senza accordo sindacale, licenziamenti collettivi

136.87€

1.642.54€

4.927.60€

 

Contributo NASpI durante il blocco dei licenziamenti

L’Inps ricorda l’ipotesi di risoluzione incentivata per adesione del lavoratore a seguito di accordo collettivo aziendale durante il periodo di blocco dei licenziamenti legato alla fase emergenziale. In tal caso il datore di lavoro è tenuto al versamento del ticket di licenziamento come sopra descritto.